Scegliere l’abbigliamento per gli sport estremi

La tecnologia moderna nell’abbigliamento per sport estremi prevede l’uso di tre strati. Questo approccio assicura la ritenzione del calore, la traspirabilità, l’impermeabilità e la dissipazione del sudore evaporato dal corpo. E il primo strato per il tuo corpo è la biancheria termica.

Cos’è la biancheria termica?

 

La biancheria intima è la biancheria funzionale il cui scopo principale è quello di mantenere il corpo caldo e/o rimuovere l’umidità dal corpo.

Come funziona la biancheria termica?

L’aria della biancheria intima termica si riscalda ad una temperatura confortevole quando entra in contatto con il corpo. Questo crea uno strato protettivo di aria calda tra la pelle e l’ambiente esterno freddo, con conseguente effetto riscaldante.
Durante l’esercizio, la pelle produce umidità (sudore), che si accumula nel tessuto della biancheria normale, riducendo le sue proprietà isolanti. L’energia extra è usata per riscaldare ed evaporare questa umidità. L’intimo termico funzionale allontana l’umidità dal corpo. Uno strato protettivo di aria calda tra la pelle e un ambiente esterno freddo spinge l’umidità fuori dalla biancheria termica a causa del differenziale di pressione. Questo riduce la perdita di calore corporeo nella stagione fredda, aggiunge un senso di comfort e protegge il corpo dal raffreddamento eccessivo e dal surriscaldamento. Ad oggi, uno dei migliori materiali per la produzione di biancheria termica è il polipropilene. Il poliestere è un po’ inferiore ad esso. Consentita l’aggiunta di cotone o lana, anche se i materiali puramente sintetici sono molto più efficaci nel loro compito.

Il secondo strato è l’isolamento termico. Questo può essere un indumento in pile.

L’intimo termico è essenziale negli sport estremi, ma usare lo strombafort sarebbe la cosa giusta da fare. Avrai molta energia, riscaldando il tuo corpo per non avere freddo.

Cos’è il vello?

Il pile è una lana sintetica fatta di poliestere. A differenza delle fibre naturali, le fibre sintetiche non assorbono affatto l’umidità, ma la conducono. Inoltre, sono leggeri, resistenti, funzionali e tengono caldo grazie alla grande quantità di aria contenuta nelle cosiddette “camere d’aria”.

Proprietà del pile: caldo, leggero, traspirante, molto più resistente dei tessuti naturali, flessibile, mantiene la sua forma per molto tempo, nessuna cura speciale. Questo pile isola il tuo corpo non solo dal freddo, ma anche dal calore. Inoltre, cosa importante in speleologia, scalda bene anche quando è bagnato e toglie l’acqua dal corpo.

Ultimo ma non meno importante, lo strato esterno è una giacca e pantaloni dotati di una membrana.

Una membrana è una pellicola sottile che viene laminata (saldata o incollata con una tecnologia speciale) al tessuto esterno, oppure un’impregnazione speciale che viene applicata rigidamente al tessuto mediante stampaggio a caldo. La pellicola o l’impregnazione può essere protetta all’interno da un altro strato di tessuto.

Qual è il principio delle membrane? Alcuni hanno una struttura chimica a forma di pellicola con pori migliaia di volte più piccoli di una goccia d’acqua, ma più grandi di una molecola di H2O. Pertanto, la goccia non può semplicemente penetrare in essi. In questo modo la tenuta stagna è assicurata. Le molecole di vapore acqueo, invece, possono passare facilmente attraverso i pori. Quando la traspirazione ha inizio (con il lavoro duro) c’è una differenza di pressione parziale tra il vapore acqueo sotto la giacca e fuori. Questa è la forza motrice per la rimozione del vapore, che sfugge all’esterno. Queste membrane sono chiamate microporose. Quando si lavora attivamente per lunghe ore, sono veramente insostituibili per le loro ottime proprietà respiratorie.

L’altro tipo è una pellicola sottile senza pori, che non lascia passare l’acqua. Tuttavia, questa membrana rimuove le molecole di vapore acqueo (di nuovo, se c’è una differenza di pressione parziale) attraverso legami aperti di composti chimici speciali. Tali membrane sono chiamate membrane idrofile. Se avete bisogno di lavorare a lungo sotto la pioggia o la neve, non vi deluderanno.

Entrambi i tipi di membrane hanno vantaggi e svantaggi:
Il microporoso respira meglio dell’idrofilo. Quelli idrofili si allungano meglio e non si intasano con lo sporco perché non hanno pori.

Caratteristiche della membrana:

Le membrane sono caratterizzate da due parametri:
1. capacità di proteggere dall’umidità – misurata in mm. di colonna d’acqua, che la membrana può sopportare per un certo tempo, e tenere fuori l’umidità;
2. La funzione di “respirazione” della membrana – caratterizzata dalla sua capacità di far passare il vapore (sudore) verso l’esterno, misurata in g/m2 per 24h.

Si presume che più alto è il rendimento della membrana, meglio è. La verità è che le membrane ad alta capacità sono molto costose e perdono le loro proprietà più velocemente quando sono in uso. L’uso di tali membrane è giustificato solo nelle condizioni più estreme. Per le attività all’aperto, come lo sci o lo snowboard in un resort, i vestiti fatti di tessuti a membrana a media prestazione andranno bene. Risparmierete anche un sacco di soldi quando li comprate. Altrimenti potreste finire per pagare un sacco di soldi per caratteristiche che non potete apprezzare pienamente.

La cosa più importante è sentirsi sicuri, comodi e asciutti!

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *