RUOLO DEL FERRO NELL’APPRENDIMENTO REGOLARE.

Il ferro è senza dubbio un elemento molto importante nel corpo di ognuno di noi. Purtroppo, molte persone soffrono della sua mancanza, spesso senza nemmeno rendersene conto. Inoltre, il suo corretto consumo influisce sulle prestazioni degli atleti. Sei particolarmente a rischio? O forse non sai come migliorare la tua dieta in modo da assumere solo la quantità di cui hai bisogno attraverso la tua dieta, esclusi gli integratori?

Il ruolo del ferro nel corpo

  • Trasporto di ossigeno nel sangue: come componente dell’emoglobina, il ferro è indirettamente coinvolto nel processo di trasporto dell’ossigeno dal sangue alle cellule del corpo,
  • Partecipa alla formazione di eritrociti nel midollo osseo,
  • È un componente della mioglobina: questo, a sua volta, è una sorta di deposito per immagazzinare l’ossigeno nei muscoli,
  • Partecipa al metabolismo del colesterolo
  • Partecipa ai processi immunitari del corpo
  • Parte di molti enzimi: questi sono composti coinvolti in vari processi metabolici nel corpo.

Fonti di ferro nella nostra dieta

La carne è sicuramente un buon alimento quando si tratta di contenuto di ferro. Qui puoi consigliare principalmente carne rossa, ma anche bianca o pesce. Tuttavia, va ricordato che non è possibile esagerare con il consumo, ad esempio, di carne di manzo, poiché in grandi quantità può influenzare lo sviluppo del cancro. Il ferro si trova anche nei sottoprodotti. Dai prodotti animali, si può consigliare il tuorlo d’uovo di gallina: questa è una buona alternativa per le persone che non mangiano carne o la limitano in modo significativo, senza rinunciare al consumo di uova.

Un altro gruppo alimentare sono i cereali, i semi e le noci, e qui dovresti prestare attenzione al consumo di semi di lino, miglio, farina d’avena, zucca e girasoli, pistacchi e nocciole.Inoltre, il cacao è anche un’ottima fonte di ferro – ovviamente qui si tratta di vero cacao in polvere, senza l’aggiunta di sostanze superflue e zucchero glucosio-fruttosio alla sua composizione.

Vale la pena notare che questo elemento può essere trovato anche in altri alimenti come la frutta secca: fichi, uvetta, albicocche e datteri (prova solo olio di datteri e la tua vita cambierà sicuramente in meglio J).

I baccelli e le verdure saranno una fonte di ferro nella dieta dei vegani e, indirettamente, dei vegetariani. Qui puoi consigliare lenticchie rosse, soia, fagioli bianchi, spinaci e foglie di prezzemolo.

Gli alimenti di cui sopra non sono le uniche fonti di ferro nella nostra dieta, ma li contengono in quantità piuttosto elevate rispetto ad altri esempi. Al giorno d’oggi molti alimenti, come le bevande vegetali, vengono fortificati con ferro e altri ingredienti per supportare la nostra dieta e, soprattutto, per prevenire la carenza di questo elemento nelle persone che non mangiano carne e prodotti di derivazione animale. Puoi anche aumentare i tuoi livelli di ferro somministrandoti iniezioni di peptides. Visualizza e scegli i peptidi giusti per te qui.

Ferro dalle piante contro prodotti animali

Prima di tutto, il fatto più importante è che distinguiamo tra due tipi di ferro, cioè ferro eme e ferro non eme. Il ferro eme è uno dei prodotti di origine animale, a differenza del ferro non eme che si trova negli ingredienti vegetali. Tuttavia, il ferro eme viene assorbito meglio, quindi è più facile per le persone che consumano carne prendersi cura dell’assorbimento di questo elemento nella dieta. Nonostante il fatto che il ferro si trovi in ​​più alimenti vegetali, è meno assorbito. Per che cosa? Questo si riferisce allo stato di ossidazione del ferro – per questo motivo, l’assorbimento del ferro dai prodotti a base di carne sarà molto più facile rispetto all’assorbimento di esso dai prodotti vegetali. Per questo motivo il rischio di una possibile carenza può colpire più spesso le persone che non mangiano carne. Questo, tuttavia, non significa che le persone che seguono una dieta vegetariana o vegana soffriranno necessariamente di anemia: dovresti pianificare la tua dieta con saggezza ed essere consapevole di alcuni dei punti importanti che troverai di seguito.

Come aumentare l’assorbimento del ferro e cosa evitare?

Passando alla questione discussa sopra, vale la pena provare una dieta nella manica. Il minor assorbimento di ferro dagli alimenti vegetali è un dato di cui non si discute, MA vale la pena sapere come aumentarne la biodisponibilità. Ci sono sostanze che possono aiutare in modo significativo in questo: vale la pena aggiungere cibi ricchi di vitamina C o beta-carotene al nostro cibo. In questa situazione, l’assorbimento del ferro dal cibo può aumentare fino a 5 volte.

Esistono anche sostanze che interferiscono con l’assorbimento del ferro e dovrebbero essere evitate se siamo preoccupati per un corretto apporto dell’elemento. Un esempio è il tè, il caffè o la crusca. Il problema qui è che il ferro si lega a composti che rendono impossibile l’assorbimento.

La scarsità può darmi fastidio?

Chiunque abbia una dieta carente può essere a rischio di carenza di ferro. Va sottolineato che spesso abbiamo a che fare con un elevato apporto calorico nella dieta, mentre l’apporto di vitamine e minerali è troppo basso. Sto parlando di una dieta ricca di alimenti trasformati che non ha quasi nessun valore nutritivo oltre alle calorie elevate.

Oltre a questa situazione, i gruppi a rischio includono:

  • donne con periodi pesanti
  • persone obese
  • donne in gravidanza e in allattamento,
  • atleti: spesso sono corridori qui
  • atleti con una dieta troppo bassa
  • persone che seguono diete restrittive
  • vegetariani e vegani.

Se sei a rischio, potresti sottoporti a esami del sangue di base. Dobbiamo fare esami del sangue ogni sei mesi per controllare la tua salute, quindi anche se pensi di non essere a rischio di carenza, vale la pena consultare il tuo medico per la conferma. Una carenza di ferro prolungata nella dieta può portare ad anemia, cioè una carenza di emoglobina, globuli rossi, ecc. Alcuni dei suoi sintomi includono affaticamento, palpitazioni cardiache, sonnolenza o capelli e unghie fragili. In questa situazione, il medico adatterà il trattamento appropriato per migliorare la salute e potrebbe suggerire di includere integratori appropriati per correggere la carenza il prima possibile. Tuttavia, vale la pena sapere come aiutare il nostro corpo con la dieta, soprattutto se ci alleniamo intensamente e il nostro obiettivo è migliorare le prestazioni del corpo.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *