Fibre: cosa dovreste sapere su di loro?

SOLUBILE O NON RISOLTO

Esistono due tipi di fibre alimentari: solubili in acqua e insolubili in acqua. La fibra insolubile è costituita principalmente da cellulosa, lignina ed emicellulosa e non viene digerita nel nostro sistema digerente: aumentano la motilità intestinale, accelerano il passaggio intestinale, aumentano il volume delle feci, facilitando così la defecazione. La fibra solubile è costituita principalmente da gomme e pectine. Queste frazioni contribuiscono alla sazietà a lungo termine e migliorano la composizione della nostra microflora intestinale.

FONTI ALIMENTARI

Frutta, verdura e prodotti multicereali. Solo così tanto e così tanto. La fibra può essere trovata in tutti i tipi di frutta (mele, lamponi, fragole, banane, pesche – fresche e secche), verdure (carote, broccoli, cavolfiori, lattuga, pomodori, cetrioli), prodotti a base di cereali (pane integrale, pane da cereali, farina d’avena) tutti i tipi di cereali (grano saraceno, orzo, orzo perlato, miglio), noci (italiane, anacardi, macadamia), semi di zucca e girasole, cocco, cocco, semi di lino e molti altri.

INFLUENZA

Sono stati condotti molti studi clinici sugli effetti delle fibre alimentari sulla nostra salute. Il suo maggiore consumo può ridurre il rischio di malattie cardiovascolari, cancro del tratto gastrointestinale (soprattutto colon), prevenire l’aterosclerosi e abbassare i livelli di glucosio nel sangue. Una dieta ricca di fibre di solito va di pari passo con diete dimagranti – poiché le fibre si gonfiano dopo il legame con l’acqua, riempiendo così il nostro tratto digerente, noi ci sentiamo più sazi più a lungo, abbiamo meno fame e (poiché proviene principalmente da frutta e verdura a basso contenuto calorico) perdiamo peso più velocemente.

QUANDO DOBBIAMO STARE ATTENTI?

Se decidiamo di aggiungere una maggiore quantità di fibre alla dieta, ricorda: facciamolo gradualmente. “Attaccare” un apparato digerente sconosciuto con una bomba in fibra può avere l’effetto opposto e darci lunghi momenti in bagno a casa. Ricordiamo il principio di moderazione e includiamo anche cereali sani o più frutta e verdura nella nostra dieta.

Il consumo di fibre è anche associato all’introduzione di una sana abitudine di bere nella dieta. Come sapete, la fibra lega l’acqua nel tratto digerente. Pertanto, una maggiore quantità di esso nella dieta dovrebbe andare di pari passo con una grande quantità di liquidi forniti.

Ci sono malattie che escludono un aumento dell’assunzione di fibre e richiedono persino l’inclusione di una cosiddetta dieta povera di fibre / povera di fibre. Questi includono, ma non sono limitati a, gastrite, epatite, pancreatite, infezione delle vie biliari, enterite, anemia.

Occorre prestare cautela anche nelle persone che usano statine, anticoagulanti orali e in coloro che richiedono maggiori quantità di vitamine e minerali. Una maggiore quantità di fibre può limitare l’effetto di questi farmaci e ridurre l’assorbimento dei grassi (e con essi interferire con l’assorbimento delle vitamine liposolubili – A, D, E, K).

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *