Bevanda isotonica dopo l’allenamento!

Chi non sa cosa sia la fatica post-allenamento? Lascia che chi non è mai sopraffatto dall’intensità dell’esercizio lanci una pietra. Indipendentemente dal nostro livello di forma fisica, l’effetto è lo stesso: indolenzimento muscolare chiamato (erroneamente) lievito. Ma ti sei mai chiesto se la composizione di un pasto per l’allenamento influisce su questo? Cercherò di rispondere a questa domanda.

Per prima cosa, spieghiamo la definizione di lievito dal nome colloquiale. No, questo non è l’acido lattico accumulato. In effetti, spesso si accumula quando il corpo è sovraccarico di lavoro, ma eliminiamo l’eccesso entro 60 minuti dall’allenamento. La diminuzione della forza, la mobilità limitata, il dolore e la debolezza generale non sono altro che ritenzione muscolare ritardata (DOMS) che si verifica da 24 a 48 ore dopo un intenso esercizio fisico.

È causato da un danno meccanico al tessuto muscolare e al tessuto connettivo. Non è tutto … il micro-trauma delle fibre muscolari è accompagnato da un’infiammazione, che peggiora il benessere generale.

Effetto sovrallenamento

Questi processi provocano una diminuzione della forza, debolezza muscolare e dolore, gamma di movimento limitata e talvolta gonfiore. Allora, come scegli i pasti pre e post allenamento per accelerare il recupero e ridurre l’infiammazione nel tuo corpo?

Gli ingredienti antinfiammatori comunemente usati corrono in nostro soccorso.

Acidi Omega-3 – Si trovano nei pesci marini grassi come salmone atlantico, sgombro, aringa, sardina o halibut, nonché negli oli vegetali come integratore alimentare aromatico.

Verdure : dopotutto, contengono vitamine, che sono anche considerate antiossidanti che combattono i radicali liberi. Dovresti scommettere sulle verdure verdi: broccoli, cavoletti di Bruxelles o cavoli, oltre a cipolle e aglio.

Frutta – Scegli quelli legati al rafforzamento immunitario, come agrumi, frutti di bosco e melograni. È anche utile concentrarsi sul colore: frutta e verdura arancione e rossa saranno ricche di ingredienti antinfiammatori come antociani, quercetina, bromelina o vitamine A, C ed E.

Le spezie di erbe sono una vera bomba antiossidante! Non solo aggiungono sapore e aroma ai nostri piatti, ma combattono anche efficacemente le infiammazioni. E la loro piscina è enorme e, naturalmente, ognuno troverà qualcosa per se stesso. Guarda tu stesso: curcumina, zenzero, pepe di Caienna, chiodi di garofano, cannella, salvia e molto altro ancora: solo gusto e profumo!

noci – sono una fonte sia di acidi grassi omega-3, sia di magnesio, zinco e selenio – elementi necessari per il processo di rigenerazione. Pertanto, usali come spuntino e un ottimo ingrediente per porridge, muesli o insalate.

È ora di ricostruire!

L’apporto di proteine ​​è essenziale anche per una corretta rigenerazione muscolare. Se il tessuto muscolare è danneggiato, dobbiamo fornire i suoi componenti per la ricostruzione! Prima di tutto, abbiamo bisogno degli aminoacidi a catena ramificata valina, leucina e isoleucina, chiamati BCAA. Provengono da latte e latticini, manzo, pollame, uova e pesce. Non preoccuparti, c’è qualcosa anche per i vegetariani: cibi a base di soia, legumi e cereali integrali, riso e noci.

Ricorda le nozioni di base!

Come con qualsiasi dieta sana, ricordati di reintegrare le tue riserve di liquidi ed elettroliti! Una bevanda isotonica idratante efficace è una buona soluzione, che fornirà principalmente la perdita di sodio dopo la sudorazione, così come la dose di carboidrati.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *